ottobre.2017

Mozia

  • Condividi su Google+
  • Condividi su Pinterest
Mozia

Nella Provincia di Trapani ci sono dei posti incantevoli, uno di questi è sicuramente l'isola di Mozia che ci porta in un attimo indietro nel tempo, nel bel mezzo di una battaglia tra siracusani e cartaginesi, o a spasso nel tempo con i fenici, con i reperti archeologici conservati nel museo Whitaker.

Questo piccolo isolotto posto tra Trapani e Marsala, un tempo si raggiungeva con un carretto attraversando una stradina che collegava l'isola con Birgi. Oggi quella strada non esiste quasi più, è stata sommersa per l'innalzamento del livello del mare, ed il vecchio carretto è stato sostituito da un battello che fa avanti e indietro dall'isola ogni 30 minuti.
L'isola non è molto grande, si può girare benissimo a piedi in poco tempo e fare rientro dopo poche ore.

Vale sicuramente la pena visitarla per scoprire il fascino e la bellezza del paesaggio di questo isolotto incastonato all'Interno della Laguna dello Stagnone di Marsala.
La zona è caratterizzata dalla presenza di mulini a vento e dalle saline che d'estate di tingono di rosa e regalano tramonti indimenticabili.

 

Cosa vedere a Mozia
Le necropoli le cui tombe sono scavate nella roccia
Un fortino con relative mura di cinta e porte
Le due torri ancora in buono stato
I resti di una antico santuario
Il Kothon, un piccolo laghetto sacro collegato tramite un canale al tempio di Kothon
Museo Whitaker

Lascia un commento

Tutti i campi * sono obbligatori. La tua email non sarà pubblicata online.