agosto.2017

Trapani e le Saline

  • Condividi su Google+
  • Condividi su Pinterest
  • Trapani: le vie del centro storico
    Trapani: le vie del centro storico
  • Torre di Ligny
    Torre di Ligny
  • Torre di Ligny - Entrata Museo
    Torre di Ligny - Entrata Museo
  • Vista panoramica su Trapani
    Vista panoramica su Trapani
  • Mulino a vento nella Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Mulino a vento nella Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Mulino a vento nella Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Mulino a vento nella Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
  • Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco
    Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco

Le Saline di Trapani sono un angolo di paradiso tutto da immortalare con tanti scatti fotografici. E' incredibile come l'uomo possa essere riusciuto a creare l'equilibrio perfetto tra ambiente, produzione e natura valorizzando al massimo il territorio di Trapani.

La storia di Trapani e le sue Saline
Il processo di trasformazione del territorio inizia nel XIX secolo quando buona parte della città di Trapani venne bonificata sia per ragioni di tipo sanitario che per far crescere l'economia del territorio destinanto alcune aree alle attività agricole. Nonostante tale bisogno di trasformazione del territorio, rimasero delle aree umide naturali che sono le cinque riserve naturali della provincia di Trapani, una tra queste "La Riserva delle Saline di Trapani e Paceco".

L'immensa distesa di acqua è separata in delle vasche che creano geometrie particolari e regalano alle Saline un aspetto unico.
Vicino alle vasche si trovano i cumuli di sale bianco raccolto che sembrano delle piramidi. In inverno, queste vengono rivestite di tegole per essere protette dagli eventi atmosferici. L'accesso alla riserva è libero e si può percorrere l'area che delimita le vasche per poter ammirare da vicino i caratteristici mulini a vento. Si tratta di costruzioni, in alcuni casi ancora funzionanti, che in passato sfruttavano l'energia del vento per azionare le pompe che servivano per riempire le vasche di acqua di mare.
In uno di questi mulini è stato realizzato il museo del sale che espone antiche foto e attrezzi da lavoro per aiutare il visitatore a ripercorrere la storia e le varie fasi che conducono all'estrazione del sale.
In qualsiasi periodo dell'anno puoi ammirare una varietà di fauna molto ricca ed interessante in particolare i bellissimi stormi di fenicotteri che ormai si sono integrati bene nel territorio.

Ogni anno a Settembre si rinnova l'appuntamento con la manifestazione “Rosso Aglio e Bianco Sale” promossa dal Comune di Paceco (TP) nella suggestiva location del Museo del Sale di Nubia con l'obiettivo di valorizzare i prodotti del territorio, la cultura e la tradizione.

Due giornate ricche di eventi enogastronomici, visite guidate, conferenze, mostre-mercato, e ogni sera al tramonto il suggestivo spettacolo della raccolta manuale del sale con i canti dei salinai.
Nel cuore della Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco, gestita dal WWF, in uno scenario incantevole tra le vasche d'acqua, mulini a vento e le piramidi di sale che diventano rosa al calare del sole, si ricorda questo antico rito.

Lascia un commento

Tutti i campi * sono obbligatori. La tua email non sarà pubblicata online.