ottobre.2017

Riserva naturale di monte Cofano

  • Condividi su Google+
  • Condividi su Pinterest
  • Monte Cofano
    Monte Cofano
  • Monte Cofano
    Monte Cofano
  • Monte Cofano
    Monte Cofano
  • Monte Cofano
    Monte Cofano
  • Monte Cofano
    Monte Cofano
  • Monte Cofano
    Monte Cofano
  • Monte Cofano
    Monte Cofano

Nella punta nord-occidentale della costa trapanese si sviluppa la riserva naturale orientata di Monte Cofano.
L'area appartiene al Comune di Custonaci e si estende per 537,5 ettari, di cui 325,5 sono zona A e 185 zona B o preriserva. Un ambiente naturale dalla ricca vegetazione mediterranea, dalla predominanza di palma nana, dalla presenza di uccelli in particolare il falco pellegrino e l'aquila di Bonelli.

Il Monte Cofano è molto importante a livello storico per la presenza di grotte che risalgono al periodo Paleolitico Superiore.
Le torri di San Giovanni e quella della Tonnara presenti nel territorio sono da attribuire ad un altro periodo storico poichè si tratta di fortificazioni a difesa delle coste siciliane dai pirati turchi.

Andando verso Custonaci, lungo il fianco della montagna, ci sono tante cave dove si estrae il pregiato marmo Perlato di Sicilia conosciuto ed esportato in tutto il mondo.
Tra queste cave si trova la grotta mangiapane che prende il nome dalla famiglia che vi abitò nel 1800 fino alla più recente guerra mondiale. La grotta ha un'apertura di circa 80m e profondità di 70m. Nel corso degli anni sono state costruite all'interno e poi abbandonate diverse case tipiche con l'aspetto squadrato, alcune stalle ed anche una cappella.
Oggi queste abitazioni sono state recuperate per allestire il suggestivo Presepe Vivente di Custonaci che è meta di turisti provenienti da tutto il mondo nel periodo di Natale.

Lascia un commento

Tutti i campi * sono obbligatori. La tua email non sarà pubblicata online.